opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

PIETRAPERZIA - Biblioteca comunale

PIETRAPERZIA - Biblioteca comunale

INDIRIZZO

Piazza Vittorio Emanuele, 56

94016 PIETRAPERZIA ENNA

CONTATTI

0934 401346

biblioteca.comunale@comune.pietraperzia.en.it

Referente Dirigente: Giovanna Di Gregorio. Responsabile biblioteca: Antonio Caffo.

Gruppo di lavoro: Antonio Francesco Caffo, Angelo Genzone.

AVVISO
Si avvisano i gentili utenti che, a causa dell'emergenza Covid19, la biblioteca è temporaneamente chiusa al pubblico. E' possibile prenotare telefonicamente alcuni servizi bibliotecari.

Orari di apertura

Orari d'apertura

dal 01/01 al 31/12

Lunedì:
8,15 - 13,45
15,30 - 18,15
Martedì:
8,15 - 13,45
Mercoledì:
8,15 - 13,45
15,30 - 18,15
Giovedì:
8,15 - 13,45
Venerdì:
8,15 - 13,45

Accesso disabili

Accesso parziale

Accesso WiFi

Wi-Fi libero.

Cenni storici
Le origini della Biblioteca Comunale di Pietraperzia affondano le loro
radici nel prezioso patrimonio librario proveniente dal Convento di S. Maria di
Gesù, nel quale, nel 1636 si erano insediati i Francescani dell' Ordine dei
Minori Osservanti, con sede circoscrizionale in “Val di Noto” e sede generalizia
a Napoli, perché chiamati dal clero locale per incrementare l’educazione
religiosa e civile della comunità locale.

Nel suddetto convento nell'anno 1756 fu fondata un'Accademia sotto il
titolo della "Radunanza de i Pastori di Caulonia" che si proponeva lo scopo di
diffondere la cultura umanistica a Pietraperzia. Di conseguenza tra il 1782 e il
1786, Fra Benedetto De Gregorio da Pietraperzia propugnò la creazione di una
biblioteca, presso il convento, che nel corso degli anni si arricchì
notevolmente. Dopo l'unità d'Italia, il patrimonio librario passò al Comune in
seguito alla soppressione degli ordini religiosi del 17 luglio 1866.

Dal 1981 al 1984, si è provveduto al recupero del fondo antico del convento, che, ordinato e schedato con i relativi cataloghi per autori, è dato da 3880 volumi.

Il contenuto delle opere è prettamente religioso e, solamente in parte,
scientifico. La raccolta delle opere schedate è materiale interessantissimo per
la redazione di tesi di Laurea in Diritto Canonico, Storia degli Ordini
Religiosi.

La rifondazione della Biblioteca Comunale di Pietraperzia, sorse dalla
necessità di salvare dalla rovina i testi rari, antichi e di pregio che si
stavano deteriorando nei pericolanti locali del convento e dalla necessità di
dare alla città un servizio di pubblica lettura; si provvide così nel 1982
all’apertura al pubblico in nuovi locali. Buona parte del Fondo Antico è stato
restaurato ad opera della Soprintendenza ai Beni Librari di Enna.
Posti di lettura
Sono disponibili 40 posti di lettura.
Servizi
Prestito, consultazione in sede, informazioni bibliografiche, fotocopie, lettura
quotidiani. 
Attività culturali
Presentazione di nuove pubblicazioni di storia locale.
Visite guidate al patrimonio librario del fondo antico e visite guidate
alle scolaresche.
Patrimonio
12.650 volumi fondo moderno.
3.880  volumi fondo antico di cui:
8 manoscritti
39 incunaboli
307 cinquecentine
750 seicentine
2.182 settecentine.
Fondi storici:
Fondo Lalomia (di nuova istituzione)
Fondo Rapisardi
Quotidiani in corso: 2
Sezioni speciali
Emeroteca
Sezione ragazzi
Videoteca
Cataloghi cartacei
Autore, Soggetto, Inventario
Regolamento
Iscrizione: Gratuita ed aperta a tutti, senza alcun limite di età o residenza .
Prestito: Durata massima di un mese, rinnovabile se non richiesto da altri utenti. 
Prestito interbibliotecario: Ammesso, spese a carico dell'utente.
Materiali esclusi dal prestito: Grandi opere, enciclopedie ed opere rare e di pregio
           

Le news della biblioteca PIETRAPERZIA - Biblioteca comunale